L’edilizia ecosostenibile è in rapida crescita: materiali naturali, energie rinnovabili, isolamento termoacustico, additivi per ridurre l’emissione CO2, minor consumo di acqua, pianificazione degli spazi e molto altro ancora sono gli ingredienti per un mondo più green. 

Render di una casa green

L’Italia è in prima linea nella lotta all’inquinamento ambientale. Il cambiamento climatico e la crisi energetica hanno obbligato a una svolta verso una vita più sostenibile. L’edilizia è stata messa sotto una lente di ingrandimento: secondo il Global Alliance for Buildings and Construction, il settore edile è responsabile del 40% dei consumi di energia totali e del 50% delle materie prime. Inoltre, i materiali impiegati possono danneggiare l’uomo e l’ambiente.  

Vista la crescente domanda di edifici, motivata dal costante aumento della popolazione, la sostenibilità sembra essere l’unica via di fuga: progettazione e costruzione di case ecosostenibili è indispensabile per la nostra stessa sopravvivenza. 

Governo e costruttori stanno collaborando al fine di realizzare sempre più case ecologiche, chiamate anche “eco-case”, a un prezzo accessibile. L’obiettivo è quello di ridurre del 40% le emissioni di carbonio entro il 2030 e del 100% nel 2050. Milano è una delle città protagoniste di tale evoluzione con diversi progetti pioneristici, tra cui il nuovo campus Bocconi.  

L’edilizia ecosostenibile è in rapida crescita: materiali naturali, energie rinnovabili, isolamento termoacustico, additivi per ridurre l’emissione CO2, minor consumo di acqua, pianificazione degli spazi e molto altro ancora sono gli ingredienti per un mondo più green. 

Abbiamo approfondito i temi legati ai nuovi trend dell’edilizia e al futuro dell’architettura in una delle nostre ultime ricerche.

L'Architettura del Futuro

Scarica qui la ricerca completa.

Vantaggi dell’edilizia ecosostenibile 

L’edilizia sostenibile ha come scopo finale la riduzione dell’impatto ambientale, a sostegno delle politiche ecologiste volte a salvaguardare la Terra e la salute delle persone.  

Sicuramente costruire case e edifici ecologici ha un prezzo iniziale più elevato, ma i vantaggi economici per gli investitori sono incredibili. In particolare, è stato verificato un aumento del valore dell’immobile green di circa il 10% e il dimezzamento dei tempi di vendita, da otto a quattro mesi.  

Inoltre, ottimizzando l’efficienza della casa sostenibile, si potranno dedicare più risorse per migliorare il benessere all’interno degli edifici. Grazie infatti all’intelligenza artificiale, gli “smart buildings” sono in grado di gestire tutti gli impianti della casa, per maggior comfort e sicurezza.  

Questi nuovi progetti edili, che includono sostenibilità ambientale, efficienza energetica e comfort, sono incentivati anche dallo Stato. Alla fine del 2021 i lavori di riqualificazione residenziale hanno raggiunto 75 miliardi di euro, di cui circa 51 miliardi sono derivati dagli incentivi. Ad oggi, è stato prorogato al 2023 il Superbonus 110% , a cui è possibile rifarsi solo migliorando la casa di almeno due classi energetiche. 

Dove costruire una casa green 

Una delle prime decisioni importanti da prendere per realizzare il progetto di una casa ecosostenibile è scegliere il luogo migliore dove costruire tale edificio. 

Oltre alla vicinanza a spazi verdi, è necessario valutare le condizioni climatiche del sito e orientare la casa in base alla luce solare e il vento, in modo tale da garantire la massima luminosità e calore anche in inverno. Inoltre, una posizione dell’edificio strategica permetterà un’efficiente installazione di pannelli solari e l’ottimizzazione dell’energia alternativa ricavata da essi. 

Per ridurre al minimo l’impatto ambientale è preferibile, inoltre, costruire la casa ecosostenibile in un sito dismesso. Il permesso per riqualificare siti abbandonati o in disuso è spesso più facile da ottenere e, nonostante gli iniziali costi di rimozione delle contaminazioni presenti, è possibile sfruttare elettricità, acqua e altre infrastrutture già presenti. Andare ad occupare un nuovo terreno renderebbe più semplice il lavoro di costruzione e diminuirebbe il costo iniziale, ma avrebbe un impatto maggiore sull’ambiente: la superficie verde disponibile in natura diminuirebbe drasticamente, favorendo l’espansione urbana non controllata e l’inquinamento degli habitat naturali. Il prezzo da pagare, alla fine, sarebbe molto più caro per l’umanità. 

Quali sono i materiali ecosostenibili e perché sceglierli 

La scelta dei materiali incide notevolmente sulla sostenibilità di un edificio. La casa ecologica ideale è costruita con materiali naturali, non pericolosi per la salute umana e non inquinanti l’ambiente. Scegliere materiali di alta qualità è una condizione imprescindibile: materiali scadenti comporterebbero manutenzioni future, vanificando ogni sforzo di riduzione dell’inquinamento ambientale.  

Considerando la sostenibilità complessiva della costruzione, è necessario pensare anche all’impatto dell’estrazione dei materiali e al trasporto verso il cantiere. Le emissioni inquinanti di CO2, infatti, iniziano ben prima della fase di costruzione vera e propria dell’edificio. Per tanto, è importante utilizzare materiali ottenuti da fonti rinnovabili e reperibili a chilometro zero 

I materiali ecosostenibili soddisfano dunque le seguenti esigenze: 

  • Realizzati con materie prime presenti in abbondanza nel territorio o con materiale riciclato; 
  • Assenza di sostanze nocive; 
  • Stabilità chimica (per ridurre la formazione di composti organici volatili nel tempo); 
  • Affidabilità strutturale e sicurezza; 
  • Capacità di ritenzione di calore e risparmio energetico; 
  • Smaltibili senza impattare sull’ambiente. 

Un altro accorgimento è quello di ordinare solo il quantitativo di materiale necessario, facendo una stima precisa nel corso della progettazione. Evitare gli sprechi, oltre che una scelta ecologica, apporterà anche un vantaggio economico. Gestire tutte le risorse disponibili in maniera efficiente risulta dunque, seppur impegnativo, una necessità dell’edilizia ecosostenibile. 

I nuovi green-job dell’edilizia 

Nuove progettazioni, nuovi spazi, nuovi materiali, nuove tecnologie. Le innovazioni apportate dall’edilizia sostenibile hanno stimolato l’evoluzione delle tradizionali figure professionali in esperti del green 

Nel mondo edile i green jobs sono aumentati di 130 mila unità in poco tempo. Ecodesigner, ingegneri energetici, biomuratori, esperti di tecnologia domotica, sono solo alcune delle tante figure che entrano in gioco durante la progettazione e la costruzione di una casa ecosostenibile.  

La collaborazione di tali esperti sarà indispensabile al fine di pianificare al meglio i lavori e ottenere un minor impatto ambientale, sia nella fase di costruzione dell’edificio che in una futura fase di smaltimento dei materiali. 

PlanRadar: l’aiuto prezioso per l’edilizia ecosostenibile 

Costruire una casa ecosostenibile, si sa, è molto più complesso di quel che sembra. Progetti, budget, approvazioni, materiale, ingegneri, imprese, operai e molto altro ancora. Senza un occhio vigile sull’intero processo arrivare all’obiettivo sarà difficile, se non impossibile.  

Finalmente la digitalizzazione è approdata nel settore dell’edilizia, apportando numerosi benefici grazie a soluzioni come PlanRadar. La nostra piattaforma è in grado infatti di snellire i processi di pianificazione e costruzione di edifici, supportando in ogni fase tutte le figure coinvolte. Architetti, ingegneri, manager, proprietari di immobili, imprese di costruzione e molti altri ancora. 

PlanRadar facilita la gestione delle attività e la comunicazione tra tutte le parti in campo. Grazie a una dashboard di progetto centrale, permette di avere una panoramica completa di tutte le attività, del loro stato di avanzamento e delle scadenze.  

Inoltre, attraverso l’efficiente trasferimento digitale del progetto, potrai assicurarti che tutti documenti siano conformi ai regolamenti edilizi, ai requisiti contrattuali e alle procedure aziendali. 

Programmare al meglio ed essere sempre aggiornati in corso d’opera ti permette di non incappare in errori che potrebbero costare tempo e denaro. 

Contattaci per ricevere maggiori informazioni sui servizi offerti da PlanRadar oppure fai una prova gratuita di 30 giorni. Vedrai, non riuscirai più a farne a meno!