Compilare un verbale di sopralluogo per il proprio cantiere è fondamentale per tutelarsi in caso di ispezioni. Ti spieghiamo cosa occorre sapere per redigerne uno e ti lasciamo un modello pronto da scaricare gratuitamente e da adattare in base alle tue esigenze.

Verbale di sopralluogo in cantiere

Verbale di sopralluogo in cantiere: cos’è e quali sono i suoi utilizzi 

Tenere sotto controllo l’andamento dei lavori con il verbale di sopralluogo. Assicurarsi che i lavori procedano secondo la tabella di marcia e nel rispetto delle norme è una responsabilità fondamentale da non trascurare mai all’interno del proprio cantiere. In un settore come quello edilizio – fra i più esposti al rischio di infortuni secondo l’INAIL – tenere sott’occhio ogni procedura risulta più che mai di vitale importanza. A questo scopo il verbale di sopralluogo viene in soccorso, risultando un’ottima soluzione per verificare che ciò che accade sul luogo di lavoro sia svolto come da programma. 

Ma cosa deve contenere un verbale di sopralluogo e chi deve compilarlo?

In questa guida di PlanRadar è illustrato tutto ciò che occorre sapere per redigere il proprio verbale sopralluogo, cosa esso deve includere e a chi spetta la responsabilità di realizzarlo. Sarà inoltre possibile accedere a un modello pronto all’uso per creare il proprio verbale di sopralluogo, scaricabile gratuitamente. 

Vai al modello per il verbale di sopralluogo 

Cos’è di preciso un verbale di sopralluogo e perché viene impiegato? 

Un verbale di sopralluogo è un documento utile a verificare che quanto avvenga in cantiere sia svolto in modo corretto e che i lavoratori svolgano i propri compiti in sicurezza. Come suggerisce il nome, esso viene redatto durante i sopralluoghi, da condurre in maniera periodica all’interno del cantiere. Si tratta di un atto di fondamentale importanza, poiché ha valore probatorio, ovvero funge da testimonianza dello stato del cantiere al momento della rilevazione.  

Difatti, non solo il verbale di sopralluogo risulta utile a tenere sotto controllo la vita del proprio cantiere – esso rivela la sua piena efficacia in caso di contenziosi o incidenti, per cui può essere consultato. 

Chi deve compilare il verbale di sopralluogo? 

Il verbale di sopralluogo deve essere compilato ad opera di chi svolge il sopralluogo in cantiere. Nello specifico, questo documento può coinvolgere principalmente tre diverse figure, a seconda dei casi: 

  • Il direttore dei lavori
  • Il coordinatore per l’esecuzione (CSE)
  • Il collaudatore in corso d’opera e statico 

Cosa scrivere nel verbale di sopralluogo? 

Un verbale di sopralluogo redatto in maniera corretta deve tassativamente includere alcuni elementi, utili a garantire che tutto sia a norma di legge, specie in vista di future ispezioni. Nello specifico, ecco cosa dovrebbe essere specificato e incluso all’interno del proprio verbale di sopralluogo: 

  • Data e luogo della verifica
  • Identificazione del cantiere e dei suoi attori, cioè delle figure responsabili
  • Identificazione di chi effettua il sopralluogo e con quale incarico
  • Elenco dei soggetti presenti
  • Un riassunto sintetico delle attività svolte durante il sopralluogo (lo si può redigere usando una checklist)
  • Eventuali osservazioni su decisioni prese e problemi riscontrati
  • Firma di chi compila il documento, con annessa data 

Compilare il verbale di sopralluogo in formato digitale 

Mentre in passato compilare il verbale di sopralluogo poteva essere fatto unicamente tramite moduli cartacei, oggi non è previsto alcun vincolo a riguardo. Al contrario, non solo sfruttare un supporto digitale è una mossa consentita, ma che porta con sé parecchi vantaggi. 

Il più grande fra essi è di certo che redigere il proprio verbale di sopralluogo in formato digitale consente di evitare grandi pile di documenti, più ingombranti e soggette al rischio di danneggiamento. 

Scarica il modello pronto all’uso per verbali di sopralluogo 

Per venire incontro alle esigenze di professionisti e imprese, PlanRadar ha redatto un modello per verbali di sopralluogo pronto all’uso. Si tratta di un documento scaricabile gratuitamente e disponibile in formato Word. Al suo interno sono presenti tutti gli aspetti di cui tener conto, con appositi campi che possono essere compilati o modificati in base alle proprie esigenze. 

È possibile scaricare il modello per verbali di sopralluogo cliccando direttamente sul bottone qui sotto.  




I vantaggi di gestire i verbali di sopralluogo con un software specializzato 

La compilazione del verbale di sopralluogo ha subito diversi cambiamenti negli anni. Difatti, le imprese hanno gradualmente abbandonato il formato cartaceo a favore del digitale, sfruttando opzioni come la PEC, o posta elettronica certificata. 

Ma è davvero l’opzione migliore? Ad oggi, usare la PEC è una scelta che comporta diversi svantaggi. Non a caso, per trasmettere un verbale di sopralluogo via PEC è necessario prima realizzarlo a mano o su un software esterno, per poi inviarlo tramite la stessa. Tale procedimento rende la PEC poco pratica da utilizzare e allunga i tempi totali richiesti per la procedura. 

Al contrario, in questo contesto il settore ha visto crescere l’utilizzo di software appositi, una scelta che ha riscontrato grande successo in quanto più semplice e funzionale. Sfruttare un software gestionale per il proprio verbale consente infatti di svolgere tutte le pratiche direttamente in cantiere e all’interno di un solo strumento, rendendo l’intero processo più immediato e intuitivo. 

Ma i benefici non finiscono qui. Fare affidamento a un software permette inoltre di svolgere tali operazioni completamente online, senza essere costretti a riempire il proprio dispositivo di foto scattate per i controlli. 

Creare il proprio verbale di sopralluogo in modo semplice grazie a PlanRadar 

Scegliere il giusto software gestionale per creare il proprio verbale di sopralluogo può non essere facile. Sul mercato esistono infatti numerose opzioni, che a prima vista possono far sentire sperduti o incerti. Per fortuna esiste PlanRadar, un software gestionale che si distingue dagli altri per la sua praticità e semplicità d’uso. Grazie a PlanRadar, infatti, è possibile creare i propri report e verbali personalizzati in maniera facile e comoda, direttamente all’interno della propria app. 

Ma non solo. All’interno del software si trovano tantissimi altri strumenti per gestire la vita del proprio cantiere, quali planimetrie su cui segnalare qualsiasi problema direttamente ai membri del proprio team. Infine, grazie a PlanRadar è possibile archiviare tutta la documentazione del proprio cantiere in un unico luogo, per averla sempre a portata di mano. 

È possibile provare PlanRadar in maniera gratuita per un periodo di 30 giorni, disponibile direttamente all’interno del sito ufficiale. 

Domande frequenti sul verbale di sopralluogo 

Come si fa un verbale di sopralluogo? 

Un verbale di sopralluogo viene redatto in occasione di controlli interni sul luogo di lavoro. Esso va compilato osservando lo stato attuale del proprio cantiere, da cui trarre i dati da inserire all’interno del documento, quali osservazioni sui problemi di sicurezza. 

Chi firma il verbale di sopralluogo? 

Compilare il verbale di sopralluogo è un compito che può coinvolgere figure diverse, dal direttore dei lavori al coordinatore per l’esecuzione. Firmare il documento spetta alla persona che si fa carico di compilarlo, dunque la responsabilità varia di caso in caso. 

Cosa scrivere nel verbale di sopralluogo? 

Il verbale di sopralluogo deve includere alcune specifiche informazioni sullo stato del cantiere al momento dell’ispezione. Fra esse rientrano, nello specifico, data e luogo del controllo, eventuali problemi riscontrati, soggetti presenti e figure responsabili. 

Questo articolo non ha alcuna pretesa di completezza o di consulenza legale. La responsabilità per l’utilizzazione del modello scaricabile è pertanto di ciascun utente che lo utilizzi e la medesima utilizzazione è subordinata all’adattamento dei predetti atti alle condizioni specifiche di ogni lavoro.