Blog Post

Trasformare la gestione della sicurezza nei cantieri con la tecnologia digitale 

05.07.2023 | 7 minuti di lettura | Written by Davide S.

Il futuro della gestione del cantiere

Come le soluzioni digitali influiranno sulla gestione dei cantieri nel 2023 e non solo

eBook

I lavori di costruzione si confermano ogni anno tra quelli che espongono i lavoratori ad un maggiore rischio per la loro sicurezza. Questo fenomeno si verifica in tutti i Paesi avanzati in cui il settore delle costruzioni è da sempre uno dei traini dell’economia. Nonostante ciò, la gestione della sicurezza nei cantieri ha registrato enormi progressi nel corso degli anni, grazie all’implementazione da parte dei governi di nuove e più severe normative e al progredire della tecnologia in campo edile. 

Construction worker wearing safety harness and safety line working at high place

Riepilogo

La sicurezza dei lavoratori è ancora la priorità assoluta in qualsiasi progetto edile. Proteggendo i lavoratori, gli appaltatori possono prevenire gli incidenti salvaguardando la loro salute ed evitando, in un’ultima analisi, ripercussioni anche sui loro profitti. In aggiunta alle linee guida dettagliate ed esaustive sulla sicurezza, emanate a livello nazionale ed europeo, la tecnologia è uno strumento decisivo per migliorare la gestione della sicurezza in cantiere. Le soluzioni digitali, come i software di gestione dei progetti e le app per la sicurezza nei cantieri, sono sempre più integrate nel processo di costruzione, e ottimizzano il monitoraggio e la sicurezza dei cantieri più rapidamente che mai. 

PlanRadar ha permesso ai nostri team di verifica di raccogliere dati in cantiere in modo rapido ed efficiente, riducendo al contempo in modo significativo il tempo necessario per elaborare e presentare questi dati.

Pericoli comuni per la sicurezza nel settore delle costruzioni 

La prevenzione degli incidenti nel settore edile e l’aumento della sicurezza complessiva del cantiere hanno inizio con la definizione di tutti i potenziali pericoli per la sicurezza. Considerare questi pericoli nella pianificazione del progetto aiuta gli appaltatori a elaborare misure di prevenzione e mitigazione efficaci. Tra i più comuni ricordiamo: 

  • Cadute: molte attività di cantiere prevedono il lavoro in altezza e i lavoratori non hanno altro modo per proteggersi che un’imbracatura standard ancorata a un’impalcatura. Nonostante la presenza di un sistema anticaduta efficace, possono verificarsi comunque degli incidenti dovuti a fattori esterni. Ad esempio, tra le cause più comuni di caduta nei cantieri ci sono le impalcature instabili e la mancanza di parapetti.

     

  • Esplosioni e incendi: i lavori di costruzione comportano spesso l’utilizzo di gas e sostanze chimiche infiammabili. Una gestione scorretta di questi materiali può portare a incendi o esplosioni, che sono tra gli incidenti più mortali che possono verificarsi in un cantiere. Pertanto, gli appaltatori devono implementare la sicurezza antincendio nei cantieri per prevenire o ridurre al minimo questi incidenti.

     

  • Mezzi pesanti: l’utilizzo di trattori, gru, bulldozer e altri mezzi pesanti è indubbiamente rischioso. Per questo motivo gli operatori devono essere in possesso di una patente specifica per la guida di questi veicoli. Si sono registrati molti incidenti in cui persone che lavoravano o si trovavano vicino a questi mezzi sono rimaste ferite quando sono state colpite dal gancio di una gru o dalla benna di una ruspa o sono state travolte dalla macchina stessa.

     

  • Scosse elettriche o ustioni: lavorare con cavi ad alta tensione rientra nella quotidianità di alcuni lavoratori edili, in particolare saldatori ed elettricisti. Basta un gesto errato per subire un infortunio mortale. Le stesse fonti di elettricità sono presenti nell’edificio anche al termine dei lavori. L’unica differenza è che l’impianto elettrico di un edificio finito è nascosto all’interno della struttura, mentre quello del cantiere è scoperto.

     

  • Ambienti ristretti: gli operai edili possono essere costretti a lavorare in fosse, gallerie, intercapedini e altri luoghi in cui la circolazione dell’aria e la ventilazione sono limitate. Alcuni ambienti ristretti possono persino trattenere gas pericolosi.

     

  • Esposizione al rumore: molti lavoratori edili riferiscono di soffrire di perdita dell’udito o di acufeni. Ciò è dovuto principalmente all’esposizione prolungata a rumori forti provenienti da macchine e veicoli in cantiere. Pertanto, gli appaltatori e i subappaltatori devono assicurarsi che i lavoratori dispongano di dispositivi di protezione adeguati.

Esistono altri pericoli per la sicurezza legati a progetti edilizi specifici. Ad esempio, la costruzione di dighe espone i lavoratori all’alta pressione dell’acqua e al rischio di rimanere intrappolati in caso di crollo della struttura. Gli appaltatori devono comprendere l’ambito e le specifiche del progetto e identificare i potenziali rischi per prevenire gli incidenti. 

Come gli appaltatori migliorano la sicurezza nei cantieri 

Le linee guida per la sicurezza nei cantieri migliorano costantemente, quando gli appaltatori scoprono nuovi pericoli e si adeguano alle nuove normative. Anche se le linee guida possono variare leggermente da progetto a progetto, ci sono diverse cose che gli appaltatori possono fare per mantenere i cantieri sicuri per tutte le parti interessate. 

  • Formazione adeguata sulla sicurezza: data la complessità della maggior parte dei pericoli del settore edile, la sicurezza del cantiere prescinde dal buon senso. I lavoratori hanno bisogno di una formazione adeguata per identificare i rischi in modo autonomo e reagire correttamente. Questa formazione di solito illustra tutti gli standard di sicurezza, l’uso corretto dei dispositivi di protezione individuale (DPI) e i protocolli di sicurezza per il funzionamento delle macchine.

     

  • Monitoraggio della salute dei lavoratori:oltre a richiedere un certificato medico e sanitario prima dell’assunzione, molti appaltatori hanno personale medico interno o un fornitore di assistenza sanitaria partner che monitora regolarmente la salute dei lavoratori. Il loro lavoro comprende l’esecuzione di screening sanitari regolari e la fornitura di servizi medici quando necessario.
     
  • Fornitura di DPI: le leggi e i regolamenti in ambito edile impongono agli appaltatori di fornire ai propri lavoratori DPI, come occhiali di sicurezza, guanti, elmetti e tappi per le orecchie. Lo stesso vale per i subappaltatori.

     

  • Implementazione dei protocolli di sicurezza:le imprese edili devono creare e sviluppare protocolli di sicurezza basati su leggi e regolamenti esistenti. Devono aggiornarli regolarmente ed eseguire ispezioni di sicurezza per garantire che i lavoratori li seguano fedelmente. Le ispezioni di sicurezza spesso includono la fornitura ai team di liste di controllo sulla sicurezza e la raccolta regolare di rapporti.

     

L’adozione di misure proattive per migliorare la sicurezza nei cantieri protegge i lavoratori e tutela gli appaltatori da obblighi legali e finanziari. Inoltre, aumenta la fiducia dei clienti nei loro servizi. 

Il futuro della gestione del cantiere

Scopri come la digitalizzazione sta trasformando la gestione dei cantieri

Il ruolo della tecnologia digitale nella sicurezza dei cantieri 

L’edilizia ha fatto molta strada, da sistemi esclusivamente analogici all’integrazione di soluzioni digitali. Lo sviluppo dell’intelligenza artificiale e della tecnologia di apprendimento automatico ha permesso al settore di superare i propri limiti, che hanno a lungo compromesso gli sforzi per ridurre i rischi per la sicurezza nei cantieri. Ecco come la tecnologia digitale sta trasformando la gestione della sicurezza nei cantieri. 

  1. Strumenti di ispezione digitale

La maggior parte degli incidenti nei cantieri si verifica a causa delle limitate capacità di ispezione dell’appaltatore. Non solo non ha la possibilità di esaminare in modo esaustivo le aree inaccessibili e pericolose del cantiere, ma non può nemmeno raccogliere e analizzare grandi volumi di dati in tempo reale. Tuttavia, strumenti come i droni, l’Internet of Things IoT e le telecamere digitali lo rendono possibile. Inoltre, i software di gestione dei progetti come PlanRadar semplificano ulteriormente il processo, offrendo un modo rapido e semplice per trasferire, archiviare e condividere i dati. 

  1. Tecnologia indossabile

Il monitoraggio della salute dei lavoratori e del loro ambiente in tempo reale è fondamentale per reagire rapidamente agli incidenti e prevenire il ripetersi di problemi simili. Tuttavia, questo è possibile solo se i lavoratori indossano sensori che rilevano le irregolarità e trasmettono dati in tempo reale. Di conseguenza, la maggior parte degli appaltatori investe oggi in tecnologie indossabili, come caschi e giubbotti intelligenti, in grado di rilevare varie attività sul cantiere, tra cui la frequenza cardiaca dei lavoratori, i movimenti e la vicinanza a potenziali pericoli. 

  1. Formazione con la realtà virtuale

L’esperienza reale offre ai lavoratori la migliore formazione, ma comporta rischi che non vale la pena correre. La cosa migliore è fornire ai lavoratori simulazioni di situazioni pericolose che potrebbero incontrare in cantiere. In questo modo possono esercitarsi a reagire a potenziali pericoli in un ambiente sicuro e controllato, migliorando la loro capacità di reagire in modo rapido e sicuro in situazioni reali. 

  1. Building Information Modeling 

Oltre a simulare gli scenari reali, gli appaltatori possono creare una rappresentazione dettagliata e multilivello del cantiere per identificare e risolvere i potenziali rischi in modo più efficiente. Il software BIM è in grado di fare proprio questo. Si tratta di uno strumento che riunisce tutti i dati relativi al progetto di costruzione in un unico gemello virtuale. Fornisce più informazioni di qualsiasi progetto tradizionale. 

Conclusioni 

La sicurezza del cantiere è un aspetto non negoziabile di un progetto di costruzione, indipendentemente dalla sua portata e complessità. La protezione della salute e della vita dei lavoratori garantisce un lavoro regolare, senza ritardi e senza aggravi di costi. Quando i lavoratori si sentono sicuri, diventano più produttivi e la qualità del loro lavoro aumenta. 

L’integrazione digitale può migliorare la sicurezza dei cantieri ottimizzando le ispezioni, l’analisi dei dati e la risposta alle emergenze. Le imprese edili devono utilizzare gli strumenti digitali disponibili per identificare meglio e ridurre i potenziali rischi del cantiere. I software di gestione dei progetti di costruzione offrono una vasta gamma di strumenti che possono essere sfruttati al massimo per aumentare la sicurezza del cantiere. 

Scopri come PlanRadar può cambiare la gestione della sicurezza del cantiere. Prova PlanRadar gratis per 30 giorni o prenota una dimostrazione di prodotto oggi stesso. 

Inizia in 4 semplici passaggi.

1. Crea un account

2. Carica le planimetrie

3. Invita i membri del team

4. Scarica l’app