Blog Post

La perdita di dati in cantiere: una minaccia costante

06.02.2024 | 7 minuti di lettura | Written by Elsa

La vita di un cantiere è complessa, dinamica e spesso piena di colpi di scena, perché comporta il coordinamento di una moltitudine di attività e di collaboratori. Per gli appaltatori specializzati, tenere d’occhio ogni dettaglio del progetto e non perdere alcun dato è spesso sinonimo di missione impossibile. Eppure, una documentazione dettagliata e accurata dello stato di avanzamento del progetto è essenziale per poter rispondere alle richieste dei clienti e mostrare il lavoro che si è realizzato.

Una reportistica accurata e rigorosa è fondamentale non solo per il successo dei progetti, ma anche per poterne giustificare la conformità legale e tecnica. Ogni dettaglio è importante. In questo contesto, il rischio di perdere informazioni cruciali è un problema concreto.

In questo articolo analizziamo le cause e gli impatti della perdita di dati nel settore edile e discutiamo le strategie che gli appaltatori specializzati possono mettere in atto per prevenire e combattere questo fenomeno, al fine di garantire una gestione ottimale delle informazioni e il successo del progetto.

Pertes données chantier

Photo de Pickawood sur Unsplash

Contenuti

1. Perché la perdita di dati è così comune nei cantieri?

2. Le conseguenze negative della perdita di dati per gli appaltatori specializzati

3. Prevenire la perdita di dati: strategie e pratiche per report accurati e dettagliati

4. Per il futuro: è necessario il passaggio a soluzioni digitali

Perché la perdita di dati è così comune nei cantieri?

La frequenza con cui si perdono informazioni nei cantieri non è un caso, ma il risultato di molteplici fattori. Il cuore di questo problema è la frammentazione dei canali di comunicazione. Durante i progetti, le informazioni circolano spesso attraverso canali multipli e disorganizzati: scambi via e-mail o WhatsApp, incontri faccia a faccia, telefonate non documentate, appunti manuali, moduli compilati su Word o Excel. Questa moltitudine di canali di comunicazione rende difficile la raccolta e la tracciabilità dei dati necessari.

Questa situazione è aggravata da metodi di documentazione obsoleti o manuali, che non sono più adatti alla complessità e alla velocità dei progetti moderni. Durante i sopralluoghi, spesso si vedono i responsabili dei cantieri scattare foto con lo smartphone e scrivere appunti a mano. Naturalmente, questi metodi tradizionali possono rappresentare un problema, in quanto i team devono cercare di decifrare le note, talvolta illeggibili.

Per gli appaltatori specializzati, il cui lavoro richiede estrema precisione e attenzione ai dettagli, queste sfide si traducono in una maggiore difficoltà nel documentare e monitorare le operazioni. Ogni fase di un progetto comporta il rischio di perdere informazioni vitali, rendendo ancora più arduo il compito di mantenere una documentazione completa e accurata.

Le conseguenze negative della perdita di dati per gli appaltatori specializzati

Le conseguenze della perdita di dati nel settore delle costruzioni, e in particolare per gli appaltatori specializzati, sono problematiche e di vario tipo. La perdita di informazioni spesso comporta difficoltà nel dimostrare la conformità agli standard e alle normative, un aspetto cruciale in un settore in cui la sicurezza e la qualità sono fondamentali. Quando le relazioni ai clienti non si basano su dati completi e accurati, gli appaltatori rischiano di incorrere in incomprensioni o controversie sulla portata e sulla qualità del lavoro svolto. Immaginate uno scenario in cui un appaltatore specializzato non riesce a fornire prove documentate del corretto completamento di una parte critica del progetto. Questo potrebbe portare a costose controversie, o addirittura a complicazioni legali, se il cliente contesta la qualità o la conformità del lavoro.

La perdita di dati porta inevitabilmente a report imprecisi o incompleti. Prendiamo l’esempio di CCE, un’impresa di costruzioni specializzata in lavori strutturali: “In assenza di una piattaforma centralizzata, il tempo perso nella ricerca di informazioni era notevole e la nostra capacità di recuperare elementi essenziali non era garantita”. (Leggi la testimonianza di CCE). Se le informazioni vitali sull’avanzamento del progetto non vengono registrate correttamente o vengono perse, possono verificarsi ritardi significativi. Questi ritardi, a loro volta, possono far aumentare i costi del progetto e influire sulla reputazione a lungo termine dell’azienda, danneggiando le future relazioni con i clienti. Secondo un sondaggio condotto da PlanRadar su oltre 2.500 professionisti del settore edile, la mancanza di organizzazione e la cattiva gestione dei documenti di cantiere sono una delle cause principali che costringono gli appaltatori a intraprendere lavori di rilavorazione. In un settore così competitivo come quello delle costruzioni, una reputazione macchiata da rapporti imprecisi o da frequenti controversie può avere un impatto duraturo sulla capacità di un’azienda di attrarre nuovi clienti o di mantenere i rapporti con quelli esistenti.

Prevenire la perdita di dati: strategie e pratiche per report accurati e dettagliati

Per evitare la perdita sistematica e dannosa di dati nei progetti di edilizia, l’adozione di strategie appropriate e l’uso di strumenti adeguati sono fondamentali. La necessaria introduzione di pratiche di documentazione più sistematiche e rigorose può essere favorita dal supporto di soluzioni digitali che migliorano l’accuratezza della reportistica. Le migliori pratiche da adottare sono :

  • Centralizzare tutti i dati relativi al progetto in un unico luogo, per garantire una migliore tracciabilità delle informazioni ed evitare di perdere tempo a cercare gli elementi rilevanti per tenere informati i clienti.
  • Registrare i dati in tempo reale sul posto, mentre le informazioni vengono trasmesse.
  • Archiviare i dati in modo sicuro nel cloud.
  • Creare report automatizzati e accurati che non lasciano nulla al caso.
  • Per garantire l’efficienza e l’affidabilità dei sistemi digitali, sono essenziali anche la formazione continua e il rispetto delle migliori pratiche di gestione dei dati.

 

L’uso di piattaforme digitali nella gestione dei cantieri offre una soluzione vantaggiosa per superare le criticità legate alla perdita di dati. Questi strumenti non solo consentono di raccogliere e mettere al sicuro tutte le informazioni e le comunicazioni relative al progetto, ma facilitano anche l’accesso a questi dati da parte di tutti i soggetti interessati, ovunque essi si trovino. Inoltre, la possibilità di creare report personalizzati e professionali in pochi clic si sta rivelando una risorsa importante per gli appaltatori specializzati, consentendo loro di presentare efficacemente i progressi e la qualità del loro lavoro.

Per il futuro: è necessario il passaggio a soluzioni digitali

Alle soglie di una nuova era, il settore edile si trova di fronte all’imperativo di evolversi, soprattutto in termini di gestione dei dati e della documentazione. La costante innovazione delle tecniche di costruzione, unita alle crescenti esigenze in termini di conformità e qualità, sottolinea la necessità di una gestione dei dati efficiente e accurata. Questo sviluppo preannuncia l’emergere di soluzioni digitali innovative in grado di snellire questi processi complessi.

Soluzioni software come PlanRadar sono progettate per soddisfare le esigenze specifiche degli appaltatori specializzati. PlanRadar sta rivoluzionando il modo in cui i dati vengono gestiti in cantiere. Centralizzando l’archiviazione dei dati e rendendone più facile la tracciabilità e il recupero, la piattaforma offre un significativo miglioramento dell’accuratezza della documentazione. Gli appaltatori specializzati possono scattare foto, video e registrazioni audio, oltre a individuare la posizione precisa delle informazioni su una planimetria digitale. In questo modo, fornire prove della qualità dei propri servizi diventa un gioco da ragazzi. Grazie a un software facile e intuitivo, il monitoraggio del cantiere è notevolmente migliorato.

Vuoi saperne di più?

Scopri come PlanRadar semplifica la vita degli appaltatori specializzati

Visita la pagina

Conclusione

Per concludere, questo articolo ha evidenziato l’importanza di prevenire efficacemente la perdita di dati nel settore delle costruzioni, una sfida particolarmente urgente per gli appaltatori specializzati. Le conseguenze della perdita di informazioni possono essere significative, con ripercussioni sulla conformità, sulla qualità del lavoro e sui rapporti con i clienti. L’adozione di soluzioni digitali come PlanRadar offre una prospettiva incoraggiante per superare queste sfide.

Se desideri scoprire come PlanRadar può trasformare la tua gestione dei dati e migliorare la tua reportistica di progetto, ti invitiamo a richiedere una dimostrazione gratuita. Scopri di persona come la nostra soluzione può semplificare le tue attività e aumentare l’efficienza dei tuoi progetti di costruzione.


Inizia in 4 semplici passaggi.

1. Crea un account

2. Carica le planimetrie

3. Invita i membri del team

4. Scarica l’app