Per molti anni, la raccolta e la trasmissione di informazioni nei cantieri edili è dipesa da ispezioni visive e procedure manuali. La situazione, tuttavia, ha iniziato a cambiare di recente. Grazie alle nuove e moderne tecnologie emerse sulla scia della digitalizzazione, il modo in cui raccogliamo e condividiamo le informazioni nei cantieri sta cambiando. Tra le tecnologie più efficaci e promettenti utilizzate nei cantieri per la condivisione delle informazioni ci sono i tag NFC e i codici QR.

I tag NFC e i codici QR sono tecnologie all’avanguardia che possono essere utilizzate per raccogliere e condividere informazioni. Entrambe le tecnologie sono compatibili con i moderni smartphone e tablet. I dispositivi mobili possono recuperare e visualizzare le informazioni memorizzate, come link, testi o immagini, in pochissimo tempo. Forse già utilizzi la tecnologia dei tag NFC o dei codici QR nella vita di tutti i giorni. Queste tecnologie vengono utilizzate sempre più spesso nella nostra vita quotidiana per effettuare pagamenti o per recuperare informazioni.

Il futuro della gestione del cantiere

Scopri come la digitalizzazione sta trasformando la gestione dei cantieri

Cosa sono i tag NFC e i codici QR?

I tag NFC e i codici QR sono tecnologie intelligenti che aiutano a raccogliere o condividere informazioni, principalmente in combinazione con uno smartphone. Quasi sicuramente avrai usato i tag NFC o i codici QR nella tua vita quotidiana, soprattutto durante la pandemia, dove è stato indispensabile non avere contatti.

  • Tag NFC

Il tag Near Field Communication è un microchip che può essere applicato a qualsiasi cosa. Il tag NFC contiene informazioni, come ad esempio la posizione o le istruzioni per l’uso, che possono essere inviate a uno smartphone quando questo viene avvicinato al tag.

Se hai già effettuato un pagamento con il cellulare, avrai usato una qualche forma di NFC. Lo smartphone riconosce il terminale di pagamento e il chip NFC integrato invia i dati della carta al commerciante tramite un segnale radio.

  • Codice QR

Il codice Quick Response è un tipo di codice a barre che può contenere una grande quantità di informazioni utili. Su uno smartphone o un dispositivo simile, è necessario un lettore QR (spesso integrato nella fotocamera del telefono). Scansionando il codice, si apre un link a un sito web da cui è possibile scaricare informazioni.

Molti hanno familiarità con i codici QR perché permettono di visualizzare i menu nei ristoranti, ma vengono utilizzati anche nelle campagne pubblicitarie, nelle fabbriche e in prossimità di monumenti storici.

Come dimostrano gli esempi sopra riportati, i tag NFC e i codici QR sono oggi utilizzati principalmente nelle applicazioni rivolte ai consumatori. Ma sono sempre più diffusi in diversi settori e hanno un grande potenziale anche per i cantieri.

Sensori e codici nei cantieri

Come dimostrano gli esempi sopra riportati, i tag NFC e i codici QR sono oggi utilizzati principalmente nelle applicazioni rivolte ai consumatori. Ma sono sempre più diffusi in diversi settori e hanno un grande potenziale anche per i cantieri.

Il codice QR è stato sviluppato in Giappone a metà degli anni Novanta. In origine era utilizzato soprattutto nella logistica. Con l’avvento dei moderni dispositivi mobili come smartphone e tablet, il codice QR ha però acquisito una certa popolarità anche in altri settori. La situazione è simile con la tecnologia NFC. Se non avessimo gli smartphone, l’uso dei tag NFC non sarebbe concepibile oggi. Ma quale utilità pratica hanno questi sensori e codici nei cantieri?

Come si utilizzano i tag NFC e i codici QR nel settore delle costruzioni?

I tag NFC e i codici QR possono essere utilizzati entrambi per attività simili. Di seguito, illustreremo alcuni dei modi in cui i tag NFC e i codici QR vengono già utilizzati oggi nei cantieri.

Registro delle ore di lavoro

Alcuni ricordano ancora la tradizionale scheda perforata, utilizzata soprattutto nelle fabbriche, ma anche nei cantieri. In molti luoghi, questo sistema è scomparso. I moderni tag NFC hanno sostituito questa funzione. Se si posiziona un tag NFC all’ingresso del cantiere e si chiede ai lavoratori di scansionarlo quando entrano, è possibile raccogliere dati precisi sulle presenze. In questo modo è possibile sapere chi si trova nel cantiere in un determinato momento e per quanto tempo ci è rimasto. Al contrario, con il codice QR l’operazione non è così semplice perché è sufficiente fotografare un codice QR e scansionarlo da qualsiasi luogo.

Registro

La tecnologia QR presenta dei vantaggi rispetto ai tag NFC per quanto riguarda il registro. I codici QR si possono stampare facilmente e utilizzare in vari modi. Soprattutto quando si tratta di piccoli lavori o della riparazione di piccoli difetti, è consigliabile ricorrere alla tecnologia QR. Il codice può infatti essere attaccato nella rispettiva area di lavoro e rimandare al registro digitale del cantiere. In questo tipo di registro, i diversi lavoratori possono leggere il problema o la commessa in dettaglio, monitorare il lavoro già svolto e registrare il proprio lavoro. In questo modo, tutti i lavoratori coinvolti hanno sempre a disposizione le informazioni di cui hanno bisogno. Non si perde nessun dato, non si dimentica nulla e non si creano ripetizioni inutili.

Trasmissione di informazioni sul modello dell’edificio

Con i codici QR e i tag NFC, è possibile comunicare facilmente le informazioni sul modello dell’edificio a chiunque abbia un dispositivo mobile. Se si posizionano tag o codici in cantiere, ogni subappaltatore può accedere istantaneamente alle informazioni sull’edificio sul proprio smartphone.

Ad esempio, si può collocare un tag NFC o un codice QR in ogni appartamento di un nuovo complesso residenziale. Tenendo il dispositivo vicino al tag, i subappaltatori possono vedere le planimetrie più recenti. Grazie alle informazioni aggiornate, è possibile ridurre il rischio di errori.

Informazioni su attrezzature o macchinari speciali

I professionisti del settore edile sanno come usare gli attrezzi. Tuttavia, può essere utile dotare le attrezzature o i macchinari di grandi dimensioni di codici QR o tag NFC. Soprattutto quando sono coinvolti molti lavoratori, è opportuno allegare informazioni su difetti, avvisi o liste di controllo degli errori. Questo può ridurre le incomprensioni e le interruzioni nei processi di costruzione. È anche possibile vedere chi è responsabile del macchinario, accedere ai manuali d’uso e registrare le informazioni sul riempimento dei serbatoi, l’utilizzo, la posizione esatta, ecc. per la gestione della costruzione.

Leggi anche: Codici QR nel settore delle costruzioni

Tag NFC e codici QR: qual è migliore per il settore edile?

I codici QR e i tag NFC sono tecnologie diverse, ma sono in parte sovrapponibili in termini di utilizzo, come dimostrano gli esempi sopra riportati. Quindi, qual è la migliore per il settore delle costruzioni?

Tag NFC nel settore delle costruzioni – vantaggi e svantaggi

Ecco i vantaggi e gli svantaggi dell’uso dei tag NFC nei cantieri:

Pro

Contro

Resistente in un ambiente di lavoro difficile

I tag NFC sono resistenti, durevoli e impermeabili, il che li rende ideali per l’uso in cantiere.

Costo
Anche se i prezzi dei tag NFC sono relativamente bassi (appena 10 centesimi per tag), i costi possono accumularsi.
I tag NFC non richiedono una connessione a Internet

Non è necessaria una connessione a Internet per aprire le informazioni contenute in un tag NFC. I dati vengono semplicemente trasferiti tra il tag e il dispositivo dell’utente.

Creazione e installazione

Sebbene sia possibile acquistare facilmente tag NFC online, se si desidera una versione personalizzata, è necessario far stampare i tag da un tecnico specializzato. Potrebbe anche essere necessaria un’assistenza per aggiungere dati ai chip.

Adatto a diversi lavori di costruzione

Gli utenti possono accedere rapidamente alle informazioni con un normale smartphone.

Non leggibile dai dispositivi più obsoleti

Quasi tutti gli smartphone Android e gli iPhone più recenti (dal 2016) possono leggere i tag NFC. Tuttavia, gli utenti con dispositivi più datati potrebbero avere dei problemi.

Codici QR nel settore delle costruzioni – pro e contro

Ecco i vantaggi e gli svantaggi dell’uso dei codici QR nei cantieri:

Pro

Contro

Facili ed economici/gratuiti da stampare

Generare codici QR su PlanRadar e su vari siti web è gratuito. È possibile stampare i codici con una comune stampante e posizionarli ovunque.

Non sono molto resistenti

Se si stampano i codici QR su carta e non li si plastifica, la carta potrebbe danneggiarsi o essere smarrita. Per evitare di dover stampare di nuovo i codici, è possibile plastificarli o utilizzarli su adesivi.

Ampiamente conosciuti

Anche grazie al boom di utilizzo durante la pandemia di Coronavirus, le persone hanno ormai familiarità con l’uso dei codici QR in molti settori e quindi la loro adozione è facile.

È necessaria una fotocamera

I lavoratori che utilizzano un telefono senza fotocamera non sono in grado di scansionare i codici QR. È necessario assicurarsi che tutti i lavoratori siano dotati di un dispositivo in grado di scansionare i codici QR.

Facili da installare

I codici QR sono davvero semplici da installare nei cantieri. Basta un po’ di nastro adesivo per applicarli ovunque.

Si consiglia la connessione a Internet

Per utilizzare un normale codice QR è necessaria una connessione a Internet. Tuttavia, esistono alcune applicazioni in grado di recuperare informazioni di livello inferiore senza una connessione a Internet.

Tag NFC vs. codici QR: perché PlanRadar utilizza entrambe le tecnologie

Per noi i tag NFC e i codici QR sono innovazioni preziose che facilitano lo scambio di informazioni nei cantieri e migliorano i processi. Entrambe le tecnologie presentano vantaggi e svantaggi, ed entrambe supportano procedure per le quali sono particolarmente adatte. Per questo motivo abbiamo deciso di implementare nel nostro software sia i tag NFC che la tecnologia QR.

Per ulteriori informazioni sul funzionamento dei tag NFC e dei codici QR con PlanRadar, clicca qui.